Privacy Policy
07 Mag 2018

MB Studio 8.60 con supporto VIDEO

MB STUDIO versione 8.60 è disponibile per Windows 10, 8, 7, Vista.

Da questa versione MB Studio supporta il PLUG-IN VIDEO installabile su tutte le versioni di MB Studio al costo di 290 € (+ IVA).
Il plug-in è perfetto per chi vuole aggiungere alla propria radio funzionalità di RADIOVISIONE o per sfruttare tutta la potenza di MB Studio come regia di messa in onda televisiva.
Maggiori informazioni sul Plug-in cliccando qui.

 

Attenzione: se aggiornate da 8.59.1 o inferiore prima di installare leggere le modifiche alla sezione Webcast introdotte a partire dalla versione 8.59.2!

Rispetto alla versione 8.59.4:

  • Corretti i bug riscontrati nella versione 8.59.4
  • Preascolto: E’ ora possibile impostare il fade out fino a 10 secondi
  • Playlist: data di inizio e di fine per ogni playlist
  • Flusso esterno: supporto per flussi HLS
  • Canzoni: visualizzabile la colonna “Codice”
  • Codec audio: WAV, FLAC, MP3, AAC+, AAC (Richiede installazione ITunes o Quicktime Apple), OGG, OPUS, (rimosso WMA)
  • Webcast: nuovo server integrato fino a 100 connessioni simultanee
  • MB SPOT: nella scheda cliente/Orario, programmazione casuale, è possibile specificare date di inizio/fine separate per ogni spot programmato.
  • Plugin Video opzionale
  • Nelle proprieta’ di ogni oggetto è possibile inviare un comando ad una applicazione esterna
  • Maggiore velocita’ di esecuzione
Share this
19 Apr 2018

Chrome 66: La fine dell’autoplay

Con la versione 66 del Browser Chrome, il più utilizzato tra i navigatori, gli sviluppatori hanno messo fine alla possibilità di utilizzare l’autoplay dell’audio su qualsiasi tipo di player.

Safari aveva introdotto questa modalità già da settembre 2017 ma la cosa aveva avuto poco eco per il fatto che la percentuale di utilizzatori del browser della mela è decisamente bassa rispetto a Chrome, Firefox ed Edge (o Internet Explorer).

Cosa cambia?
Con l’introduzione di questa modifica, tutti coloro che hanno inserito nelle proprie pagine un player audio o video per far ascoltare la propria webradio o la propria webTV, si ritroveranno che non sarà più possibile far partire automaticamente l’ascolto. Sarà ogni volta necessario premere PLAY sul player.  Anche i possessori di PLAY5, il nostro player HTML5, sono naturalmente colpiti da questo nuovo comportamento. Attualmente, per la maggior parte dei player in circolazione con la funzione autoplay inserita, il comportamento è ancora peggiore: bisognerà cliccare 2 volte per ascoltare la radio. Questo perchè in realtà il player (in autoplay) va in riproduzione ma con l’audio bloccato. Il primo click ferma il player (muto) ed il secondo lo farà ripartire con l’audio acceso.

Nelle prossime ore una modifica su Play5 permetterà di disabilitare in automatico l’autoplay nel caso che venga aperto da Chrome dalla versione 66 in poi.

Ma poichè la tendenza è questa… prevediamo che anche gli altri browser, nel futuro, prenderanno questa strada intrapresa da Safari e Chrome.

Consigliamo quindi di prendere in considerazione il fatto di disabilitare l’autoplay definitivamente. In modo da non creare eventuali disservizi in alcuni casi.

Share this
15 Feb 2018

Aggiornamento MB Recaster PRO e FREE

MB RECASTER 4.3 è disponibile sia in versione PRO che FREE.

Lista dei cambiamenti:

Stile grafico modificato
Nella configurazione degli encoders nuovo flag “Limita Rate” Questo flag limita la massima velocita’ di invio dei dati e va attivato solo nel caso il server remoto ritorni un errore di rate massimo superato. In condizioni normali meglio lasciare disattivato questo flag.
aggiornati codec e librerie audio
In caso di interruzione del flusso dalla scheda audio di cattura MB RECASTER riavvia la scheda dopo 5 secondi. (utile nel caso si utilizzi il desktop remoto di Windows)
In Configurazione\Opzioni è ora possibile impostare CPU ALL per un migliore funzionamento con plugin DSP molto pesanti come ad esempio Stereo Tool
Lettura e conversione files .opus (solo MB RECASTER PRO)
Agenda: aggiunto il comando per cancellare uno o piu’ files. E’ possibile cancellare un singolo file o tutti i files di una cartella (es: c:\cartella\*.*) o solo quelli di un certo tipo (c:\cartella\*.mp3) o con un certo nome (c:\cartella\notizie*.*) (Solo MB RECASTER PRO)

Share this
19 Set 2017

Newradio lancia lo streaming in HTTPS

Negli ultimi 2 anni sempre più siti internet si avvalgono di un certificato SSL per codificare in sicurezza i propri contenuti. In parole più semplici i siti certificati sono quelli che iniziano per https e che vengono visualizzati dai browser con un lucchetto verde alla sinistra della barra indirizzi. Oltre ad una maggior sicurezza sullo scambio dei dati con gli utenti, i siti in https vengono anche premiati dai motori di ricerca come Google perchè ritenuti più affidabili e sicuri. Anche molti siti di radio pian piano stanno migrando verso https e quindi sono aumentate anche le richieste di servizi di streaming in https per permettere di avere tutti i contenuti del sito certificati e sicuri.

Newradio ha introdotto ultimamente la possibilità di aggiungere il servizio https ai propri servizi di streaming sia Shoutcast2, Icecast e Wowza.
Per i servizi Wowza video e HLS audio, il link in https è da sempre disponibile di base. La grossa novità è per i normali servizi Shoutcast2 e Icecast che normalmente non vengono mai serviti con certificato. Il costo del servizio https su Shoutcast e Icecast dipende naturalmente dal numero degli slot del server. Un flusso di streaming certificato e molto più pesante da distribuire lato server perchè deve essere ‘codificato’ e questo necessita una notevole quantità di risorse aggiuntive.

Naturalmente il servizio di streaming certificato è perfettamente compatibile con il nostro player html5 PLAY5 che di base è già distribuito in formato https.

Il servizio di streaming in https su Shoutcast2 e Icecast è disponibile sia per le nuove attivazioni che su piani già esistenti.
Trovi tutte le informazioni necessarie ed i costi su questa pagina.

Se hai già un servizio di streaming con Newradio e vuoi aggiungere la funzione https contatta il nostro servizio clienti aprendo un ticket di supporto oppure chiamando lo 0683393633.

Share this
02 Lug 2017

MBStudio: DECRETO LEGISLATIVO 35/17

In conseguenza dell’ ADEMPIMENTO DEL  10 LUGLIO REPORT OPERE MUSICALI A SIAE E SOCIETA’ COLLECTING (DECRETO LEGISLATIVO 35/17) sto lavorando alla realizzazione di un generatore di report per gli utenti MB STUDIO PRO … una volta che il software di Report sara’ pronto bastera’ qualche click per generare il file di report da inviare. Dato che al momento sono disponibili solo linee guida ufficiose, il software subira’ modifiche in base alle decisioni che verrannno prese dalle parti.

Per il momento sara’ possibile generare un report contenente:
1) data e ora di messa in onda dell’opera
2) interprete – titolo dell’opera
3) durata trasmissione dell’opera
4) anno dell’opera (se disponibile in database)
5) produttore dell’opera (se disponibile in database)

Una funzionalita’ che verra’ aggiunta successivamente sara’ quella di ricercare anno e produttore dell’opera (ove assenti) su database liberi presenti su internet.

Il generatore di report è completamente gratuito per gli utenti MB STUDIO PRO e per scaricare la prima versione Beta cliccare sul seguente link:
http://www.mbradio.it/it/forum/3-mb-studio/77948-music-report-utility-di-rendicontazione#83289

 

Share this
29 Apr 2017

Aggiornamento MBStudio 8.59

MB STUDIO versione 8.59 è disponibile per Windows 10, 8, 7, Vista.

Potete scaricare gratuitamente l’aggiornamento dalla vostra area clienti.

novita’ rispetto alla versione 8.58:

  • Riproduce l’audio dei files video. I files video possono essere caricati e riprodotti ovunque in MB STUDIO e MB SPOT esattamente come i files audio. Successivi aggiornamenti permetteranno altresi’ la riproduzione dei files video per radiovisione.
  • E’ ora possibile gestire in maniera comoda i MidStreamTag. Vedere la guida
  • Supporto diretto dei codec RDS DEVA Broadcast. Vedere la guida
  • E’ ora possibile personalizzare in modo indipendente il formato dei testi per lo streaming, per il file OnAir.txt e per RDS. Vedere la guida
  • Canzoni: introdotto il nuovo parametro “Peso” regolabile da 0 a 10. Una canzone con peso 10 suonera’ 10 volte piu’ frequentemente di una canzone con peso 0 (non ha effetto su canzoni HitList). A partire da questa versione il “gradimento” di una canzone non influisce piu’ sulla sua frequenza di riproduzione.
  • Migliorati gli effetti Fade In / Fade Out
  • E’ ora possibile utilizzare i plugin VST (Selezionare VST Host DSP – dsp_vst.dll nel selettore DSP Plugin)
  • Meteo: è possibile scegliere tra gradi Celsius o Fahrenheit
  • Esportazione FTP: possibile abilitare/disabilitare FTP passive
  • Sulla playlist in onda, un click sulla linea proprieta’ non apre piu’ le proprieta’ ma equivale ad un click sullo slot. Vedere la guida.
  • In Edita Playlist è ora presente un filtro per visualizzare solo certi elementi della playlist
  • Rimossa la parola Demo, quando MB STUDIO viene eseguito su un computer privo di chiave cryptobox USB prende il nome di NoLicense. Cio’ permette di distinguere efficacemente la versione DEMO dalla versione client. Il file MBStudioDemo.exe puo’ essere cancellato dalla cartella MBStudio.
  • Altre piccole correzioni e miglioramenti
Share this
15 Dic 2016

Risolto problema di shoutcast1 su Chrome 55

A seguito di una modifica effettuata ai nostri server Shoutcast 1, attualmente il problema del non funzionamento dei server Shoutcast 1 su Chrome 55 e Safari su Sierra sembra superato. Le nostre radio in Shoutcast 1 sono tornate ascoltabili anche sugli aggregatori (tunein, Rdio, Zeptle etc etc).

Rimane il problema di Flash che potrebbe creare problemi su alcuni flussi in AAC+.  Se utilizzate Play5 ed i vostri browser e sistemi operativi sono abbastanza aggiornati, non dovreste avere particolari disservizi.

Share this
12 Dic 2016

CHROME 55: STOP a Flash e Shoutcast 1

Dall’introduzione del sistema operativo Sierra su Mac ed in particolare dal 6 dicembre 2016 con l’aggiornamento alla versione 55 di Google Chrome, sono state introdotte delle novità che si riperquotono sullo streaming audio:

  • E’ stato disabilitato FLASH di default
    Questo comporta che se i player non prevedono il supporto in HTML5 potrebbere non suonare più il flusso di streaming.  In particolare per i flussi in AAC+ che spesso vengono suonati da componenti FLASH dei player.
  • E’ bloccato l’utilizzo di Shoutcast 1.
    Questo perchè Shoutcast 1 utilizza una vecchia codifica in HTML1 che viene bloccata dai nuovi browser perchè ritenuto un protocollo pericoloso per la sicurezza.
    In pratica tutti coloro che hanno uno stream in Shoutcast 1 rischiano di non essere più ascoltati su Chrome 55 e Safari su Sierra. Questo vale sia per gli stream in Mp3 che AAC+
    Il problema vale anche per tutti gli aggregatori in rete come Tune-In, RDio, Zeptle etc etc. Sui loro players attualmente shoutcast1 non suona più su Chrome 55 e Safari.

Soluzioni:

Attualmente la nostra società ha trovato il modo di ‘aggirare’ il problema in alcuni modi:

Per chi ha uno stream in Shoutcast 2 o Icecast l’unico problema potrebbe essere l’utilizzo di AAC+. Stiamo verificando tutti i player PLAY5 in modo da ‘forzare’ l’utilizzo di HTML5 anche per AAC+.
Nessun problema dovrebbe esserci per gli stream in Mp3
Rimane il problema per le vecchie versioni dei sistemi operativi, in particolare Windows dalla versione Vista in giù (XP, 2000 etc etc). Il codec AAC+ è stato inserito in windows solo dalla versione 7 in poi, quindi nelle versioni precedenti non ci saranno modi di suonare un flusso in AAC+ se non abilitando il plug-in flash su Chrome manualmente. Consigliate sempre di aggiornare sistemi operativi e browser alle ultime versioni.

Per chi ha uno stream in Shoutcast 1 in Mp3 o AAC+, attualmente stiamo gradualmente inserendo un proxy sui player che permette di bypassare provvisoriamente il problema. A causa della grande mole di stream in Shoutcast 1 che abbiamo, i tempi potrebbero non essere immediati. Se avete delle particolari urgenze potete aprire un ticket sulla vostra area clienti per accellerare i tempi di aggiornamento del vostro player.
Se sul vostro sito non usate il nostro player PLAY5, vi consigliamo di farlo. Altri player potrebbero non funzionare più.
Naturalmente (in particolare con AAC+) il funzionamento del player è possibile solo con sistemi operativi e browser aggiornati alle ultime versioni.

La soluzione migliore è sicuramente quella di programmare un passaggio del vostro server da Shoutcast 1 a Shoutcast 2.  la cosa è possibile in modo gratuito ma comporta alcuni piccoli inconvenienti:

  • La perdita delle statistiche storiche del passato
  • Il cambio dei link diretti del flusso (quelli inviati agli aggregatori come Tune-in ad esempio), anche se quelli vecchi continueranno a funzionare regolarmente (ma sarà comunque bene aggiornarli al più presto)
  • La creazione manuale di un authash per la pubblicazione sulla directory di Shoutcast.com (con shoutcast 1 era automatica, con Shoutcast 2 esiste una procedura da effettuare. Nella guida di Shoutcast 2 è ben spiegato come fare).

Rimaniamo comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento in merito a questa problematica.
Non esitate a chiamare il nostro supporto clienti per ulteriori informazioni.

Share this

© 2019 Newradio S.r.l. - P.Iva: 12075981006 - Rea: 1348600 Privacy Policy

Click Me